Risotto lilla, ricetta per piccole donne

Il lilla è la trovata pubblicitaria per far mangiare il risotto a Emma, bambina di 2 anni e mezzo, fashion com’è non poteva resistere al colore del momento.

Ricetta approssimativa:

quantità in base ai commensali,

salsiccia, cipolla, burro, soffriggere e rosolare la salsiccia. Aggiungere il riso, tostare e versare vino rigorosamente rosso, a vostro gusto e piacere, nel mio caso Cabernet Sauvignon . Il tutto prenderà un bel colore lilla. Finire la cottura  aggiungendo brodo vegetale poco per volta mescolando. Mantecare con un pochino di burro e parmigiano grattuggiato.

La mia ricetta in verità, cambia colore alla fine con l’aggiunta di pistilli di zafferano diventando un bel risotto giallo scuro.

Il risotto della domenica è una tradizione di casa della nonna.  Tutte le domeniche mezzogiorno, risotto. Non necessariamente alla milanese, ma con la zucca, salsiccia oppure semplice giallo. E a me piace cucinarlo, lentamente, rimestando di continuo ma in casa mia non si può fare, convinta Emma, Diego rimane irremovibile, il risotto lui non lo mangia! Che in quei 9 mesi gliene ho fatto mangiare troppo?

Passato il pranzo tra ricatti e promesse (pur di farglielo mangiare, ho promesso l’omnitrix nuovo con deludenti risultati) mi sono messa d’impegno per il progettone top secret e, visto il ritardo nella consegna dei manufatti altrui, mi sono portata avanti con quanto mi era possibile e ho le strisce intermedie.

Ora attendo pazientemente ma il tempo stringe….

2 comments

Lascia un commento